Quando è nata la moda dei jeans a vita alta?

modadonnaLa moda degli ultimi tempi vede protagonisti i jeans vita alta. Non sono però una novità perché basta guardare le strade degli anni ’70 per veder passare donne di tutte le età, con questo tipo di pantaloni. La moda autunno-inverno del 2015 e del 1016 gli sta vedendo di nuovo protagonisti.

 

La loro nascita quindi non è proprio recente e, se fino a qualche anno fa poteva far orrore a moltissime donne la sola idea di dover indossare uno di quei pantaloni, adesso ecco che tutte fanno la fila per comprarli perché diciamolo, è tutto una questione di moda e i gusti possono sempre cambiare!

Ma siamo sicuri che i jeans a vita alta stanno bene davvero a tutti? No. Il fatto è che questi modelli mettono in risalto i fianchi, la vita, le cosce. Insomma, vanno ad evidenziare tanto i pregi quanto i difetti di una persona.

 

Dall’altra parte c’è da dire che il pantalone a vita alta aiuta anche a mantenere un po’ di decoro in alcune situazioni. Evitano imbarazzanti fuoriuscite di slip, di rotolini e ciccia e aiutano anche a nascondere qualche piccolo difetto.

 

Com’è possibile che ci siano tante contraddizioni in tre righe? La risposta è sempice, tutto dipende dal modello. L’unica cosa che dovete fare quando state per acquistare un modello di jeans vita alta è di scegliere con estrema attenzione il tipo che meglio vi sta. Una donna magra ad esempio, dovrebbe optare per i modelli con pinces o le cuciture oblique, così da creare un maggior volume. Chi invece ha fianchi o cosce molto pronunciati, deve scegliere i modelli con la gamba larga perché permettono di snellire la figura. Ci sono poi i jeans skinny per le donne magre ma con le curve e infine, ci sono i modelli a zampa che vanno a slanciare la figura.